L’inalatore alla nicotina può aiutare a smettere di fumare

Cigarette,Nicotine,Replacement,Inhaler,And,Cartridges

Adatto a chi presenta una dipendenza molto forte dalla nicotina e che trova difficile rinunciare al gesto rituale di portarsi una sigaretta alla bocca

Riconosciuto da Swissmedic, l’inalatore alla nicotina Nicorette® è un dispositivo simile a un portasigarette nel quale viene inserita una cartuccia contenente una spugna imbevuta di 10 mg di nicotina. Di questi 10 mg, 4 vengono rilasciati e 2 vengono assorbiti durante una sequenza di inalazione di 20 minuti. L’inalazione è intensa e avviene attraverso la bocca. Indipendentemente dalla la tecnica di inalazione, dopo 30 minuti la concentrazione di nicotina nel sangue corrisponde a un terzo di quella misurata in una persona che fuma una sigaretta convenzionale (1).

chatbot_Nico

Faccio il test: in che misura sono dipendente?

Come utilizzare l’inalatore alla nicotina?

Buono a sapersi

Qual è la dose giusta per me?

Una cartuccia corrisponde a 4 sigarette. Chi consuma una media di 24 sigarette al giorno avrà bisogno di 6 cartucce. Il picco massimo è raggiunto dopo 20 minuti di uso intenso (inalazione continua). L’effetto ottimale si ottiene quando la persona ricorre alla sua tecnica di inalazione preferita.

Dopo 4 settimane, ridurre progressivamente la quantità di cartucce consumate.

Durata del trattamento: almeno 2-3 mesi.

Tecnica di inalazione

La frequenza di utilizzo, così come la durata e la tecnica di inalazione, varia da una persona all’altra. Diversi studi hanno mostrato che le due tecniche – inalazioni profonde come per fumare sigarette, inalazioni brevi e superficiali come per fumare la pipa – hanno lo stesso effetto. La quantità di nicotina assorbita con un’inalazione è inferiore a quella assorbita con una boccata di sigaretta. Per compensare questa differenza, l’inalatore va utilizzato più a lungo di una sigaretta e bisogna inalare con maggior frequenza. L’esperienza ha dimostrato che dopo aver usato alcune cartucce, la persona riesce a trovare rapidamente il metodo che più le si addice.

Quali sono gli effetti secondari

Gli effetti indesiderati che appaiono con maggior frequenza sono locali, ossia tosse e irritazione della bocca della gola. Questi effetti collaterali locali si verificano nel 40% delle persone durante la fase iniziale del trattamento e diminuiscono nel corso delle prime settimane.

In caso di utilizzazione prolungata insorge generalmente una dipendenza.

Alcuni sintomi, quali vertigini, cefalea e insonnia, possono anche essere dovuti all’astinenza dalla nicotina. Dopo la disintossicazione possono apparire anche afte sulla mucosa orale. Le cause non hanno ancora potuto essere spiegate.

Efficacia dell’inalatore per smettere di fumare

Utilizzare l’inalatore permette di raggiungere tassi di astinenza due volte più alti rispetto a quelli ottenuti con un trattamento placebo. Per ottimizzare le probabilità di riuscita vale la pena rivolgersi a una persona esperta in tabaccologia e avviare una terapia motivazionale o cognitivo-comportamentale.

Chiedi consiglio alla/al medico curante o alla/al farmacista per vagliare la possibilità di combinare l’inalatore con eventuali altri trattamenti.

Riferimento

(1) Balfour DJ. Fagerstrom KO.Pharmacology of nicotine and its therapeutic use in smoking cessation and neurodegenerative disorders.Pharmacology & Therapeutics. 1996; 72(1): 51-81.

Ultima modifica: