Agopuntura e laser per smettere di fumare

Beautiful,Elderly,Woman,Receiving,Jaw,Bone,Treatment,With,Electronic,Laser

Una revisione della Cochrane Collaboration ha paragonato i risultati di 38 studi pubblicati in tutto il mondo concernenti il ricorso all’agopuntura per smettere di fumare, per un totale di 2000 pazienti.

Tecniche diverse

Le forme e le tecniche di trattamento possono essere anche molto diverse. Gli studi inclusi in questa ricerca hanno utilizzato aghi elettrificati ma anche non elettrificati, raggi laser a basso dosaggio o pressione delle dita (si tratta, in questo caso, di agopressione).

Alcuni di questi trattamenti sono stati effettuati nel quadro di una consultazione, altri consistevano nel sistemare un dispositivo particolare sull’orecchio della persona. Questo penetrava nell’orecchio con un ago oppure, in altri casi, esercitava una pressione mediante un seme di vaccaria. In entrambi i casi, la persona doveva attivare o manipolare il dispositivo non appena apparivano sintomi di astinenza.

Criteri di selezione per lo studio

Tutti gli studi inclusi in questa revisione Cochrane prevedevano un gruppo di controllo, ossia un gruppo di persone a cui non viene somministrato alcun trattamento, a cui viene somministrato un trattamento di altro tipo oppure un trattamento placebo. In quest’ultimo caso gli aghi vengono applicati – o la pressione delle mani viene esercitata – su punti del corpo diversi da quelli che si ritiene siano coinvolti nella dipendenza dal tabacco. Nel caso della terapia laser, il gruppo di controllo è stato trattato con un dispositivo spento.

Gli studi inclusi nella revisione, inoltre, dovevano verificare, in un periodo compreso tra 6 e 12 mesi dopo l’intervento e con un’analisi di laboratorio (test della cotinina o test del monossido di carbonio espirato), se i partecipanti erano effettivamente riusciti a smettere di fumare. In tutti i casi, i partecipanti hanno ricevuto il trattamento o sono stati assegnati al gruppo di controllo esclusivamente su base aleatoria (estrazione a sorte).

Risultati

L’agopuntura risulta meno efficace di una terapia a base di sostituti nicotinici. Non vi sono prove che sia superiore ai trattamenti psicologici a breve o lungo termine. Vi sono invece prove, seppur limitate, che l’agopressione effettiva permetta di ottenere a breve termine migliori risultati rispetto all’agopressione simulata (3 studi, n = 325), ma nessuno studio ha riportato esiti a lungo termine.

Malgrado le stime aggregate suggeriscano possibili effetti a breve termine, non vi sono prove coerenti e imparziali che l’agopuntura, l’agopressione o il laser contribuiscano in modo benefico e duraturo al processo di disassuefazione dalla nicotina.

Il est possible que l’acupuncture aide à supporter les symptômes de sevrage, mais l’une des études analysées a montré que l’effet était le même si on administrait les piqûres ailleurs que dans les È possibile che l’agopuntura aiuti a far fronte ai sintomi di astinenza, ma uno degli studi presi in considerazione ha mostrato che l’effetto era lo stesso se gli aghi venivano applicati altrove rispetto alle aree che si ritiene svolgano un ruolo in questo processo. supposés jouer un rôle dans ce processus.

Infine, l’elettrostimolazione non si è rivelata efficace per smettere di fumare.

Riferimenti 

White AR, Rampes H, Liu JP, Stead LF, Campbell J. Acupuncture et interventions connexes pour le sevrage tabagique. Base de données Cochrane des revues systématiques 2014, numéro 1. Art. N° : CD000009. DOI : 10.1002/14651858.CD000009.pub4 .