Gestire la voglia di fumare

Thoughtful,Serious,Young,Man,Lost,In,Thoughts,In,Front,Of

AN-TI-CI-PARE!! È il miglior modo per non cadere nella trappola delle voglie irresistibili!

Per fare diversione, qui e ora, ecco un pensiero che può aiutarti
La voglia irresistibile di fumare (craving) durerà non più di 5 minuti, magari anche meno

Per fare diversione in modo efficace, scegli una cosa alla quale ti puoi dedicare subito, non appena appaiono i sintomi dell’astinenza. Fai stretching, alzati per andare a bere un bicchiere d’acqua, mangia un frutto, lavati i denti, prova una tecnica di rilassamento, alzati prima da tavola per lavare i piatti, fai un giochino con il cellulare, fai una doccia… Ciò che conta è la spontaneità: non ricorrere a un diversivo che richiede una preparazione.

Affronta la dipendenza fisica nell’immediato

Prendi un farmaco ad azione rapida (di breve durata), ad esempio una gomma da masticare alla nicotina o una compressa sublinguale (microtab). 

Affronta la dipendenza fisica a lungo termine

Prendi un farmaco ad azione prolungata, ad esempio un cerotto alla nicotina che dura 24 ore e che aiuta a ridurre la voglia di fumare in generale, anche al risveglio.

Se i sostituti nicotinici non fanno al caso tuo, prova a utilizzare una sigaretta elettronica (vaporizzatore) con un liquido contenente nicotina e dosato in modo adeguato (in tal caso ti consigliamo di fare il nostro test).

Cerca di evitare nel modo più assoluto una ricaduta nelle sigarette convenzionali, poiché sono estremamente tossiche. Evita i dispositivi a tabacco riscaldato e scegli piuttosto una sigaretta elettronica di tipo vaporizzatore, che è meno dannosa. Ma tieni presente che la migliore soluzione per la tua salute è smettere di fumare una volta per tutte!

Affronta la dipendenza psicologica nell’immediato

Smettere di fumare comporta benefici immediati, pensaci: niente più fiatone, niente più fumo passivo per la tua famiglia e niente più cattivo esempio per i tuoi figli, un olfatto che migliora gradualmente, niente più schiavitù, i tuoi capelli e i tuoi vestiti non puzzeranno più! Congratulati con te stessa/o! Puoi essere orgogliosa/o di te!

Affronta la dipendenza psicologica a lungo termine

Ricordi quante volte hai dovuto provare ad andare in bicicletta prima di riuscire a pedalare senza cadere? O quante ore di scuola guida hai dovuto fare prima di ottenere la patente? In qualsiasi processo di apprendimento, bisogna ripetere, ripetere e ripetere… prima di farcela.

Anche smettere di fumare richiede un processo di apprendimento che migliora con il numero di ripetizioni. Spesso ci vuole tempo, anche fino a tre mesi. E poi un bel giorno ci si dimentica della voglia di fumare. Naturalmente, questo processo di apprendimento richiede più tempo se si è continuamente interrotti dai sintomi di astinenza. Se gestisci la dipendenza fisica con l’aiuto di farmaci, o assumendo una certa quantità di nicotina (sostituti nicotinici, vaporizzatore), riuscirai a controllare meglio anche la dipendenza psicologica.

Proteggiti dai fattori di ricaduta che tendono agguati attorno a te

Sapevi che vi sono trappole che possono farti ricadere nel fumo? Si nascondono attorno a te: in casa, per strada, nei trasporti pubblici, sulle riviste… Uno studio dell’Università di Lethbridge (Canada) ha dimostrato che all’inizio dell’anno vengono pubblicate molte più pubblicità per sigarette. Secondo te, perché? Le autrici e gli autori dello studio ritengono che lo scopo sia aumentare il rischio di ricaduta delle persone che, con l’anno nuovo, hanno preso la buona risoluzione di smettere di fumare. Che livelli, francamente…
Tutto ciò che ricorda il fumo aumenta il rischio di ricaduta, come dimostra l’industria stessa del tabacco, che spende milioni sulla base di questo principio. È difficile eliminare alcune delle trappole che l’industria semina attorno a noi, quali le pubblicità nelle riviste, ma è possibile eliminare quelle che si trovano nella nostra sfera privata (ad es. un posacenere nel bel mezzo del salotto, un accendino sul comodino, un pacchetto di sigarette in auto).

Ci sono già i fabbricanti di sigarette che fanno di tutto per farti cadere in trappola, non mettertici anche tu!