Il cancro del polmone  

Fra gli uomini, il cancro che uccide più di tutti è quello al polmone. Questa patologia è tuttavia sempre più frequente anche fra le donne. In Svizzera si contano all’incirca 3200 casi all’anno. Il tabagismo è il principale fattore di rischio; il 90% dei casi può essere attribuito al fumo di tabacco. I sintomi compaiono purtroppo solo ad uno stadio molto avanzato della malattia (tosse, difficoltà a respirare, espettorazioni sanguinolente, perdita di peso). Il trattamento dipende dal tipo di malattia (operazione, radioterapia e chemioterapia) e le probabilità di guarigione sono basse,perché solo il 13% delle persone colpite da questa patologia sono ancora in vita 5 anni dopo la diagnosi.

 

Meccanismi

Il fumo caldo del tabacco (la combustione può arrivare a 850 gradi) altera progressivamente il rivestimento mucoso dei bronchi e paralizza le piccole ciglia protettive. Continuando a fumare, le ciglia si alterano fino a scomparire (si vedano le foto). L'evacuazione delle secrezioni e di tutte le particelle e del pulviscolo contenuti nell'aria che si respira diventa impossibile. La tosse diventa il solo modo per eliminare parzialmente muco e particelle. Infine, allo stadio finale, il progredire dell'infiammazione trasforma profondamente il rivestimento mucoso dei bronchi e provoca una "metaplasia della mucosa", che farà da terreno al cancro: le cellule invece di rimanere su un solo strato si sovapporranno. La metaplasia impiega oltre un anno a scomparire dopo che si è smesso completamente di fumare!

Sintomi

Il cancro ai polmoni è spesso asintomatico nei primi stadi evolutivi. Spesso viene diagnosticato quando ci sono già metastasi in altri organi (proliferazione di cellule cancerogene nel cervello, nelle ossa, nel fegato, ecc...). Tuttavia, è possibile indicare come sintomi sentinella : 

  • comparsa di tosse cronica o una modifica della tosse
  • perdite di sangue con colpi di tosse (emottisi)
  • infezioni respiratorie ripetute
  • dispnea (difficoltà a respirare)
  • febbre continua
  • dolore al torace
  • dimagrimento
  • affaticamento

Metodi diagnostici

  • La radiografia polmonare
  • La fibroscopia bronchica o broncoscopia : il medico introduce attraverso la trachea un tubicino munito di una telecamera e di un fibroscopio in modo da visualizzare eventuali lesioni e prelevare dei pezzetti di tessuto per analizzarli in laboratorio.
  • Lo scanner

Trattamento

  • Trattamento chirurgico : si asportano le parti affette dal tumore.
  • Radioterapia (raggi x) e/o chemioterapia (iniezione di farmaci)

L’unico trattamento che funziona veramente è la prevenzione : mentre i trattamenti non permettono di guarire che a un malato su dieci, l’eliminazione del tabagismo premetterebbe di evitare 9 tumori del polmone du 10!

Cause del cancro al polmone  

  1. Fumo (la causa principale!)
  2. Esposizione sul luogo di lavoro al radon (prodotto radioattivo), all'amianto, all'arsenico, al nickel
  3. Radiazioni
  4. Inquinamento atmosferico

Prognosi

Se la persona è colpita da questo tipo di tumore :
Il tasso che indica la possibilità di sopravvivenza dopo un anno è del 40,5%  
Il tasso che indica la probabilità di sopravvivenza dopo 5 anni è del 14,2%

Grafici e statistiche

Il cancro al polmone rapprensenta l’11,5% dei tumori negli adulti (15,8 nei maschi e 7,1 nelle donne). In Svizzera si contano 87 casi ogni 100.000 persone.

Il cancro ai polmoni rappresenta il 17% dei casi di morte per tumore (24,1 nei maschi e 10,3 nelle donne). A Ginevra è la terza causa di decesso per cancro fra le donne (dopo quello al seno e al colon), e la prima fra gli uomini.

[Image]

Una persona che fuma un pacchetto di sigarette al giorno ne consumerà in vita sua 500.000! Sapendo che una sigaretta rilascia circa 1/100 di grammo di particelle, alla fine saranno più di 5 kg di sostanze tossiche rilasciate nei polmoni !

Per saperne di più

Riferimenti

Foto


Fonte: Dr J-C Pache, Département de pathologie et immunologie, Université de Genève, Suisse

Ecco una trachea sezionata che si divide dalla carena nei due bronchi, ma qui le vie aeree sono ostruite da un carcinoma, che con la sua crescita chiude i due bronchi all’altezza della carena. Quest’uomo è deceduto a 58 anni a causa del suo carcinoma.


Fonte : Dr J-C Pache, Dipartimento di Patologia e Immunologia dell’Univerità di Ginevra, Svizzera

La superficie del polmone è di colore grigio-scuro a causa delle particelle di catrame inalate per un lungo periodo da un fumatore. I noduli bianchi sono il carcinoma tipico del polmone, chiamato “a piccole cellule”. Questi tumori sono tra i più veloci a diffondersi. Al momento della diagnosi la maggiorparte dei fumatori ha già avuto dei tumori secondari in altre zone (metastasi), spesso nel cervello, al fegato o alle ossa. I carcinomi sono forme causate dal fumo. Quest’uomo è deceduto a 43 anni per il tumore.


Fonte : Dr J-C Pache, Dipartimento di Patologia e Immunologia dell’Univerità di Ginevra, Svizzera

Questo è un pezzo di polmone con un carcinoma; le parti bianche corrispondono al carcinoma, le parti rosse al polmone senza tumore. Il tumore si è diffuso lungo i capillari, disegnando in bianco il tessuto polmonare. Con una tale propagazione (chiamata linfangite carcinomatosa) il tumore ha già causato altri tumori secondari in tutto il corpo.


Fonte: Dr J-C Pache, Dipartimento di Patologia e Immunologia dell’Università di Ginevra, Svizzera.

In questa immagine si vede la parte centrale di un polmone. In mezzo si vedono i bronchi aperti e ai lati le parti rosse e nerastre sono i polmoni con emorragie. Le palline bianche sono un carcinoma ai bronchi. Donna, fumatrice.


Fonte: Dr J-C Pache, Dipartimento di Patologia e Immunologia dell’Università di Ginevra, Svizzera

 Visuale sui due polmoni a partire dal diaframma.  Il polmone destro è di dimensioni normali, mentre quello sinistro è completamente invaso da un carcinoma (cancro) che ha circondato la pleura (membrana che funge da involucro ai polmoni), così che il polmone sinistro rimane ingabbiato dal tumore. Questo polmone sinistro non permettava più alcuna respirazione. 


Fonte: Dr J-C Pache, Dipartimento di Patologia e Immunologia dell’Università di Ginevra, Svizzera

Carcinoma broncogeno di un uomo di 62 anni, fumatore. Il tumore comincia a ostruire i bronchi.


 
  • icon Linea stop tabacco
  • icon SafeZone.ch
       

Linea stop tabacco 0848 000 181 (solo svizzero)

Più della metà di tutti i coloro che fumano vuole smettere di fumare. Spesso però non sa come intraprendere questo percorso nel modo migliore. La Linea stop tabacco è un servizio di consulenza telefonica che, in modo semplice, è di aiuto nella disassuefazione dal tabagismo.

I consulenti della Linea stop tabacco sono professionisti su come prepararsi nel modo migliore per smettere di fumare e come scegliere il metodo adatto. Sono già stati di aiuto a migliaia di fumatrici e fumatori.

La linea Stop tabacco offre informazioni e colloqui di consulenza esaurienti in diverse lingue.

 

 

   

SafeZone.ch

SafeZone.ch è un portale web per la consulenza online sulle dipendenze per persone con problemi di dipendenza o consumo problematico, per le persone loro vicine, per professionisti e per tutti gli interessati. Le offerte di consulenza di SafeZone.ch sono gratuite e anonime. SafeZone.ch è una prestazione dell’UFSP in collaborazione con Cantoni, servizi specializzati nelle dipendenze e altri partner.

 
bandeau bottom
 

Documenti informativi

brochures

Brochures - Immagini - Adesivi

 

www.stop-alcool.ch

https://www.stop-cannabis.ch

logo