ic launcheric launcheric launcheric launcheric launcher

Logo Stop-tabacco

Aiuto e consigli per smettere di fumare

ic launcheric launcheric launcheric launcher

logo tabacco 2019

Aiuto e consigli per smettere di fumare

I cerotti alla nicotina

Patch nicotiniquePatch nicotinique

Quali sono i vantaggi dei cerotto?

Il cerotto alla nicotina si applica sulla pelle e diffonde lentamente la nicotina attraverso la cute. Il cerotto permette di limitare o di neutralizzare i sintomi legati alla mancanza della sigaretta, dopo che si è smesso di fumare. Eccesso di nervosismo, stress e aumento di peso sono fra i sintomi più frequenti dell'astinenza dalla nicotina. Come gli altri sostituti nicotinici, il cerotto è efficace nella misura in cui vengono rispettati il dosaggio e la durata consigliati. Tali dosi possono essere determinate grazie al test di dipendenza dalla nicotina.

  • Il cerotto è un farmaco efficace per smettere di fumare. La sua efficacia è stata provata da diversi studi scientifici.
  • L'autorità svizzera di controllo dei farmaci, Swissmedic, riconosce ufficialmente l'efficacia del cerotto ed ha inserito questo trattamento nel proprio registro fra gli altri farmaci indicati per smettere di fumare.
  • Per combattere i sintomi di astinenza che sopraggiungono al mattino, il cerotto di 24 ore ha un miglior effetto protettore. Chiedete informazioni al vostro medico o al vostro farmacista.
  • Il cerotto rilascia nicotina più lentamente che le gomme o le compresse, ma lo fa in maniera costante e durevole nell'arco della giornata. Questo permette di alleviare l'irritabilità, la voglia di mettere qualcosa sotto i denti, gli sbalzi di umore, la difficoltà a concentrarsi, la voglia di fumare e gli altri disturbi che possono insorgere dopo aver smesso di fumare.
  • Il cerotto ha il vantaggio di potersi combinare con altri trattamenti farmacologici. È possibile portare il cerotto tutto il giorno, consumando al tempo stesso puntualmente una gomma o una pastiglia di nicotina. Questa strategia è molto efficace allorchè si è confrontati ad un bisogno impellente di fumare che può sopraggiungere ad esempio alla fine del pasto o al momento di una pausa con i colleghi.

Quali sono gli effetti collaterali del cerotto?

  • Arrossamenti o disquamazioni localizzate (là dove il cerotto è incollato), sono gli effetti indesiderabili più frequenti. In generale tali effetti sono più intensi all'inizio del trattamento e spariscono entro le 48 successive a quando si è tolto il cerotto.
  • Cambiamenti del sonno: quando si porta il cerotto durante la notte può capitare di essere soggetti ad insonnia o ad altri disturbi del sonno. Spesso il sonno migliora in seguito alla sparizione dei sintomi di astinenza legati al cerotto. Se nel vostro caso il cerotto da 24 ore ha provocato disturbi del sonno, leggete i consigli e i trucchi contenuti nel capitolo "domande/risposte".
  • Più raramente si osservano altri effetti collaterali come nausea, mal di testa ed accellerazione della frequenza cardiaca. Gli effetti collaterali del cerotto sono in genere leggeri, cosa che rappresenta un vantaggio rispetto ad altri farmaci venduti con ricetta medica.
  • Seguendo alcuni semplici accorgimenti, si possono neutralizzare alcuni effetti collaterali del cerotto ed aumentare notevolmente le proprie probabilità di sbarazzarsi definitivamente delle sigarette. Accorgimenti di questo tipo si trovano nel capitolo "domande/risposte".

Come usare il cerotto?

1. Misurate il vostro grado di dipendenza dalla nicotina.

Cerotti, gomme alla nicotina, microtabs, compresse o inalatore: questi prodotti aiutano a liberarsi della dipendenza fisica dalla nicotina. Ma perché questi prodotti siano efficaci, è essenziale che siano assunti nella dose corretta. Questa dose deve essere stabilita in funzione del vostro grado di dipendenza dalla nicotina. Attenzione: il numero di sigarette che fumate è un indicatore solo approssimativo del vostro grado di dipendenza, vale a dire che potete essere dipendenti anche se fumate una quantità relativamente bassa di sigarette.

2. Scegliete la dose in funzione del livello di dipendenza.

Cerotti da 21 mg sulle 24 ore o da 15 mg sulle 16 ore: queste dosi corrispondono ai bisogni della maggior parte dei pazienti che hanno consultato un tabaccologo. Per molti di loro è necessario prescrivere un trattamento combinato, cioè il cerotto e le gomme , il cerotto e l'inalatore o due cerotti insieme. Il cerotto da 21 mg sulle 24 ore è preferibile perché evita di far sentire i sintomi dell'astinenza la mattina seguente. Per quanto riguarda Il cerotto di 14 mg sulle 24 ore o quello di 10 mg che agisce sulle 16 ore, questi sono adatti ad una dipendenza dalla nicotina più lieve. Infine esistono cerotti da 7 mg sulle 24 ore e da 5mg sulle 16 ore che sono utilizzati soprattutto nella fase di diminuzione progressiva della dose, durante gli ultimi mesi di trattamento. 

3. Applicate il cerotto correttamente.

Incollate il cerotto su una superficie di pelle asciutta e senza peli (braccio, coscia, petto, anca, scapole). Cambiate ogni giorno la posizione del cerotto. Rispettate un intervallo di una settimana prima di reincollare il cerotto nella stessa zona. Potete fare la doccia o anche il bagno con su il cerotto, perché è impermeabile. Se il cerotto si scolla, mettetegli sopra un cerotto normale.

4. Rispettate la durata del trattamento

La durata raccomandata del trattamento è di 8-12 settimane almeno, o anche di più se la dipendenza è molto accentuata.

Fate attenzione: avrete molte più possibilità di riuscire a smettere di fumare se terrete il cerotto tutto il tempo necessario e se utilizzerete la dose adeguata. Non esitate a cambiare la dose se non vi sentite a vostrio agio, seguendo il consiglio di un medico, un tabaccologo o rivolgendovi alla linea telefonica stop-tabac.

Accorgimenti dei medici tabaccologi

Secondo il Dottor Rodrigo Tango (medico tabaccologo) l'uso del cerotto di 24 ore permette un miglioramento della qualità del sonno quando si smette di fumare e questo miglioramento varia secondo il grado di dipendenza dalla nicotina.

Tuttavia, in qualche caso può verificarsi un peggioramento, in particolare possono intervenire episodi di insonnia. È possibile eliminare queste insonnie togliendo il cerotto dopo sole 16 ore, al posto di tenerlo fino al giorno dopo, ma in questo caso si perderà la protezione garantita dal cerotto dai sintomi di astinenza che insorgono il mattino dopo.

È possibile compensare questa perdita di protezione con delle gomme, delle compresse da far sciogliere sotto la lingua, delle pastiglie da succhiare etc., prima che il nuovo cerotto cominci a fare effetto. È stato constatato che fra le persone seguite in consultazioni specialistiche da un tabaccologo, l'errore più frequente consisteva nell'usare delle dosi troppo deboli di sostituti nicotinici. Questo errore ha portato ad una perdita di protezione contro i sintomi di astinenza dalla sigaretta, e quindi ad un maggior numero di ricadute.

Domande e risposte del Dottor Jean-Paul Humair, medico tabaccologo presso gli ospedali universitari di Ginevra

"Ho già fatto dei tentativi di smettere di fumare usando il cerotto, ma senza successo: la mancanza della sigaretta era troppo dura da sopportare in certi momenti. È possibile usare insieme al cerotto un altro prodotto sostitutivo (gomme da masticare o  inalatore)?"

Si,  è siciramente possibile, e anche più efficace, associare il cerotto ad un altro sostituto nicotinico (gomme da masticare, pastiglie, inalatore). Quest'ultimo - l'inalatore - può essere usato al momento del bisogno per superare i momenti difficili. È addirittura consigliato per i fumatori incalliti (che fumano più di 30/40 sigarette al giorno) e per coloro per cui un solo sostituto nicotinico non basta.

"Ho già cercato di smettere di fumare con un cerotto da 21 mg e delle gomme alla nicotina ma non ci sono riuscito: avevo sempre bisogno di fumare. Fumo più di 35 sigarette al giorno senza filtro. Potrei mettere due cerotti alla volta?"

Il problema con i cerotti è che occorrono molte ore perché facciano effetto. Nel suo caso è preferibile  l'azione combinata di un cerotto da 21 mg e di una gomma da masticare da 4mg ( o spray nasale) da prendere all'inizio con grande regolarità, ogni 30-60 min. 
In via generale se i sintomi dell'astinenza non sono sufficientemente sedati dal trattamento, bisogna aumentare la dose di nicotina con un prodotto ad azione rapida per ottenere un effetto immediato".

"Potreste dirmi se si possono usare i cerotti insieme al Bupropione? Dopo aver fatto inutilmente diversi tentativi, ci provo ancora una volta e vorrei sapere se si hanno più possibilità di riuscita associando i due trattamenti".

Senza dubbio è possibile associare il Bupropione (Zyban) con un cerotto alla nicotina o un altro sostituto nicotinico. Esistono degli studi sull'associazione del Bupropione (Zyban) con un cerotto alla nicotina: uno di questi ha dimostrato che l'associazione dei due trattamenti si è rivelata lievemente più efficace que il Bupropione da solo, mentre un altro studio non ha rilevato una variazione in termini di efficacia. In caso di ricaduta con altri metodi, quest'associazione è spesso consigliata dai medici.

"Ho smesso di fumare con l'aiuto dei cerotti. In seguito ho sostituito i cerotti con delle gomme da masticare alla nicotina da 2 mg (in media 6 al giorno). Ora sono 8 mesi che uso sostituti nicotinici!  È pericoloso per la mia salute?"

No, la nicotina non è pericolosa per la sua salute perché non è la vera causa delle molteplici malattie legate al tabacco. Inoltre le dosi che assume attualmente con i sostituti sono inferiori a quelle che assorbiva col fumo. Tuttavia, la nicotina è responsabile della dipendenza e Lei è probabilmente dipendente dalle gomme. Questa situazione è senz'altro preferibile a ricominciare col fumo. Cerchi comunque di uscire da questa situazione, diminuendo progressivamente l'assunzione delle gomme, nella misura di una in meno ogni settimana. Faccia un'analisi di dove si trova quando le prende e cerchi un modo diverso dalle gomme per gestire quelle situazioni. Troverà molti consigli nelle pagine di questo sito.

 

Per andare oltre